Il clima della Sardegna è di tipo fondamentalmente mediterraneo: sulle coste le temperature estive sono alte ma rese sopportabili dalle brezze marine e gli inverni sono miti, con scarsissime piogge; l’entroterra ha estati più fresche soprattutto sui massicci montuosi, dove in inverno il clima è piuttosto rigido e non è raro trovare la neve, tant’è che alcune località del Gennargentu sono conosciute per i loro impianti sciistici.

Ora, è vero che obiettivamente la Sardegna non è molto nota come meta del turismo sciistico, ma resta comunque pienamente vivibile in tutte le stagioni: anzi, per chi ne ha la possibilità le stagioni intermedie sono le più adatte per godersi città, natura e paesaggi che durante l’estate vengono presi letteralmente d’assalto.

 

La Sardegna ha inoltre mille tradizioni e costumi che si esprimono in altrettante feste popolari e/o religiose ben distribuite durante tutto l’anno e grazie al clima favorevole possono diventare un ottimo pretesto per un viaggio “fuori stagione“.